Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

immagine

Come abilitare Google Adsense su WordPress per guadagnare dal tuo sito web!

Google Adsense è il modo più semplice per monetizzare un sito web. Si tratta di un servizio pubblicitario molto conosciuto, di proprietà di Google, utilizzato da chi vuole pubblicizzare un prodotto o servizio, che paga per farlo. I suoi soldi vanno a Google, che però ne restituisce una parte agli utenti sui quali siti sono posizionati questi banner; avendo quindi un sito completo ed inserendo molti banner, quindi, possiamo guadagnare dal nostro sito web. In questa guida vi spiegheremo quindi come integrare questo sistema nel vostro sito web.

  • La prima cosa da fare, ovviamente, è quella di effettuare il login sul pannello di controllo di WordPress del vostro sito.
  • A questo punto abbiamo bisogno del plugin che permette di integrare Google Adsense. Ovviamente, il profilo Google deve essere già stato creato in precedenza, con il consenso e l’accettazione di tutta la normativa fiscale specifica per Adsense. Nel momento in cui le cose saranno concluse, possiamo implementare con successo Adsense sul nostro sito (in realtà si può implementare anche senza averlo impostato, ma visto che non si guadagna nulla tutta la faccenda perde un po’ di senso…).
  • Entriamo nella sezione di WordPress relativa ai plugin cliccando su Plugin, sulla sinistra, quindi verifichiamo che sia installato Google Adsense. Se non ci fosse, è sufficiente cercarlo dalla barra di ricerca in alto ed inserirlo nel nostro pannello, cliccando su Scarica e poi su Installa.
  • Entriamo a questo punto in impostazioni, quindi su Adsense. Clicchiamo poi su Get Started.
  • Si aprirà una schermata di verifica dell’account, che viene effettuata tramite una procedura guidata. Può darsi che, durante questa, venga fuori un messaggio di errore: significa che l’account per Adsense non è stato attivato, il che capita spesso se l’attivazione del servizio è stata fatta subito prima di questo procedimento. L’attivazione di Adsense non è automatica ma manuale, a causa dei controlli da effettuare, e questo significa che potrebbero volerci diverse ore, se non qualche giorno, per l’attivazione. Nel caso ricevessimo il messaggio di errore c’è poco altro da fare che non sia riprovare più tardi o il giorno seguente. Alla fine, quando la procedura sarà andata a buon fine, sarà possibile iniziare ad inserire la pubblicità nelle pagine del sito.
  • Per farlo, bisogna utilizzare la sezione Gestisci Annunci del plugin di Google Adsense per accedere ad una schermata nella quale si possono collocare i banner in modo automatico; è possibile anche utilizzare un codice per mettere i banner in un punto ben preciso della pagina manualmente, oltre alle collocazioni automatiche che si gestiscono da questo pannello. I banner si possono collegare potenzialmente ovunque, nel sito, anche se metterli nei menu non è proprio il massimo per l’esperienza utente.

Fatto questo, Google Adsense posizionerà i banner, che potranno essere cliccati dagli utenti: in base al numero di clic otterremo le nostre monetizzazioni.

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment