Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

Che cosa sono i backlink, e perché sono importanti sui siti web?

Quando andiamo a creare un nuovo sito web, in cui crediamo e che magari fa parte di un progetto importante, sia esso reale o online, è importante che le persone, cercando i termini a noi correlati, trovino il nostro sito.

Per farlo trovare scalando la classifica dei siti web che parlano dello stesso argomento, una delle cose più importanti da avere sono i Backlink, ovvero i link ipertestuali che dagli altri siti puntano al nostro. Il fatto che esistano significa che il nostro sito è interessante, e poiché abbiamo poco controllo sulla possibilità di inserirli (perché devono metterli gli altri sui loro siti, non noi sul nostro) Google li considera molto bene dal punto di vista del posizionamento.

Il problema dei backlink è, quindi, proprio quello di come fare ad ottenerli. Per avere un backlink, che conta tanto di più quanto più il sito da cui proviene è importante (se, per assurdo, provenisse dal sito del Governo conterebbe tantissimo) ci sono una serie di strategie che possono aiutare, e che adesso andremo a vedere.

  • Una prima strategia, molto importante, è quella di scrivere sempre articoli interessanti. E’ vero che può essere difficile trovare qualcosa di innovativo da scrivere, ma se diventiamo il punto di riferimento per un argomento, magari molto di nicchia, i backlink arriveranno. Se proponiamo qualcosa di originale, ad esempio (uno studio, un progetto, un prodotto innovativo) i backlink non tarderanno ad arrivare, anche se naturalmente non abbiamo alcun controllo su di essi.
  • La strategia invece più utilizzata in assoluto è quella di comprare i backlink. Nello specifico, si chiede ai gestori di altri siti web quanta è la loro richiesta economica per pubblicare un nostro articolo (pubblicizzando così anche noi e il nostro sito) e per inserire dentro un link al nostro sito, quindi un backlink. Se scegliamo di pagare, una cifra che dobbiamo vedere come identica ad un investimento pubblicitario (anche se il ritorno è indiretto), possiamo tentare questa strada.
  • Una terza via può essere quella di chiedere uno scambio di link ad altri siti. Questa cosa di solito non funziona con i grandi siti (che chiedono soldi), ma con quelli piccoli può avere il suo perché, e si può trarre vantaggio entrambi senza spostamento di denaro.

Naturalmente, i backlink non sono però esenti da insidie di vario tipo: la più diffusa e comune è quella che riguarda il posizionamento su siti di poco valore o, addirittura, su siti sgraditi a Google (che vendono medicine illegali, per esempio); se succedesse una cosa del genere, il nostro sito sarebbe penalizzato, per cui bisogna fare estrema attenzione al sito a cui decidiamo di richiedere i nostri backlink.

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment