Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

Photo-20160629124332297.jpg

Come ottimizzare un sito web per renderlo più veloce

Uno dei problemi maggiori, anche se spesso non è percepito tale, a cui può andare incontro chi gestisce un sito web è quello della lentezza nel caricamento. A qualcuno, magari ad un ufficio che paga una certa cifra per avere una connessione come la VDSL, potrebbe sfuggire che non tutti gli utenti ce l’hanno o hanno intenzione di metterla.

Da una parte ci sono persone, che poi sono la maggior parte, che usano internet in modo sporadico o da cellulare; dall’altra ci sono zone nel nostro paese che ancora non sono coperte dalle ADSL, figuriamoci dalla fibra ottica (o VDSL). Quando la connessione è lenta, è importante che il nostro sito sia ottimizzato per garantire la massima velocità a chi naviga, perché altrimenti una pagina che impiega troppo tempo a caricare finirebbe inevitabilmente per essere chiusa, e noi perderemmo un utente che visita il sito, potenziale cliente.

Ma come si puó ottimizzare un sito web? In questo articolo vi proponiamo una serie di tool, online e gratuiti, che ci aiutano a farlo e quindi a rendere più rapido il nostro sito.

  • Page speed grader: si attiva da questa pagina, ed è un servizio che fornisce un’analisi completa della velocità del nostro sito web. Lo scopo è quello di analizzare il nostro sito e trovare al suo interno delle criticità che devono essere risolte quanto prima; i problemi di ottimizzazione vengono indicati in base alla priorità, così da conoscere subito le azioni correttive da intraprendere e, soprattutto, quali sono le più importanti per avere benefici immediati.
  • Yslow Plug: questo non è proprio un sito, come il precedente, bensì un’estensione da aggiungere a browser come Firefox e Chrome. In pratica, per ogni pagina che visitiamo ci fornisce la velocità di caricamento, per cui potremo evidenziare a colpo d’occhio mentre facciamo le modifiche la velocità del nostro sito, ma potremo usarlo anche per altri siti, che magari sono più veloci e dalle quali possiamo prendere idee per capire come migliorarci.
  • Pagespeed Google: questo tool è gratuito e rilasciato direttamente da Google, che ci aiuta a migliorare la velocità delle nostre pagine in un’ottica di ottimizzazione. Forse è meno completo rispetto ad altri tool, ma è più votato alla semplicità di utilizzo, e questo significa che le cose che ci indica come “errori” sono veramente importanti da risolvere. Deve essere utilizzato affiancato ad altri programmi più specifici, a nostro avviso.
  • WebSite Grader: la “spettacolarità” di Website Grader va di pari passo alle sue funzioni, visto che permette di conoscere un sito sotto tantissimi aspetti. Con una grafica che sembra quella di un sito votato al marketing ci fa sapere se il sito è ottimizzato per la sicurezza, per il mobile, addirittura per il SEO, e i punti dove bisogna andare ad agire per migliorare questi aspetti. Forse meno completo di Page Speed Grader, ma vale la pena di usarlo almeno una volta.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment