Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

good-domain-bad-domain

Come scegliere un buon dominio per la SEO

Quanto influenza il nome di un sito le potenzialità di posizionamento dello stesso? Secondo molti esperti si tratterebbe di un aspetto rilevante, mentre altri sostengono che tutto dipende dai contenuti, dal livello di indicizzazione del sito e da altri fattori più rilevanti. Secondo Moz (uno dei siti più autorevoli nel settore), infatti, sarebbero tre le “regole” fondamentali da seguire:

  • Evitare trattini e separatori di parole nel nome, in quanto possono minare la credibilità del sito ed essere, quantomeno su base statistica, indicatori di siti spam difficili da posizionare;
  • Scegliere accuratamente l’estensione del dominio, in quanto alcune estensioni come ws, name, info potrebbero essere indicatori di spam;
  • Evitare nomi di dominio troppo lunghi (ad esempio superiori a 15 caratteri), in quanto i domini corti sono più facili da ricordare e meno soggetti ad errori di battitura.

Alcuni esempi di scelte sconsigliate, in effetti, per un nome di dominio, sono quelli che includono una chiave di ricerca all’interno del nome stesso, come ad esempio orologidatorre-online.abc: per quanto sia soltanto una possibilità, se si venisse penalizzati sulla chiave di ricerca “orologi da torre” sarebbe molto complicato uscirne, visto che il tutto ci costringerebbe ad un cambio di nome mediante redirect 301. I nomi brandizzati, come ad esempio Facebook, Hosting99 oppure un nome di fantasia slegato dal contesto, ci permettono invece:

  1. di avere maggiore flessibilità;
  2. di poter far pervenire maggiore traffico diversificato da fonti differenti;
  3. di valorizzare l’aspetto personale e/o originale del nostro sito.

In molti casi ci troviamo a dover ottimizzare siti con nomi che “non ci piacciono”, oppure che presentano difficoltà intrinseche di posizionamento: in questi scenari bisogna lavorare sodo per cercare di comprendere la natura del problema, e cercare di bilanciare il profilo di backlink del sito con riferimenti validi che siano di qualità e soprattutto pertinenti alle varie pagine.

La scelta del nome di dominio non è univoca e non ne esiste, di fatto, una che sia davvero migliore delle altre: molte sono le opzioni che possono scegliere i webmaster al momento della registrazione: ci sono domini internazionali, con estensioni europee oppure cosiddetti generici, ognuno dei quali è caratterizzato da una certa tipologia, area tematica o geografica a seconda dei casi.

condividi!

AUTHOR - WEB Hunter

No Comment

8

Sorry, the comment form is closed at this time.