Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-23set2015-1755.jpg

Registrare dominio .asia: il miglior modo per farsi conoscere nel mercato asiatico

Fino a qualche anno fa, quando si parlava di grandi potenze economiche, si pensava soprattutto ai paesi europei e all’America, poco ai paesi asiatici con l’unica eccezione del Giappone.

È inutile dire che le cose sono nettamente cambiate in questi ultimi anni, e paesi che ai tempi nemmeno venivano presi in considerazione oggi sono tra le potenze economiche più importanti: Cina, India, Corea del Sud e non solo, nazioni che esportano, che creano e ovviamente in cui gira molto denaro. Nazioni, insomma, su cui è importante puntare, specialmente se si ha una grande azienda.

Uno dei domini più interessanti, per aprire un sito internet che poi è la base per farci conoscere in paesi diversi dal nostro, è il dominio .asia. Si tratta di un’estensione paragonabile al nostro .eu, insomma il dominio europeo, anche se dalle nostre parti si tende più a pensare all’istituzione Europa che non ad un mercato comune; in Asia, invece, tende a non essere così.

Certo, ci sono domini nazionali che rappresentano la Cina, l’India, il Giappone e via dicendo, ma se un’azienda punta indifferentemente a tutto il mercato, oppure a provare a mettere delle basi in vari paesi per provare a capire quello in cui c’è possibilità di vendita maggiore, un dominio .asia è forse la scelta migliore, che tra l’altro darà impressione ai potenziali clienti di solidità, se siamo riusciti a mettere basi in più di un paese.

Ovviamente un dominio collegato ad un territorio geografico come questo ha delle limitazioni, ovvero quella di dover avere una sede legale, che può anche non essere quella centrale, in uno dei paesi asiatici oppure in Oceania, quindi anche Australia o Nuova Zelanda, che sono comunque compresi nell’ambito del registry che si occupa di questi domini.

In ogni caso, anche qui vanno seguite le regole valide per i domini internazionali, come il fatto di dover essere multilingue e il fatto di puntare appieno sulle varie sedi nel mercato asiatico, motivo per cui questa estensione è più consigliata (ma non esclusiva, ovviamente) a chi ha già alcune sedi distribuite nei vari paesi, che non a chi si è stabilito in un paese asiatico, ma in uno solo; in quel caso, insomma, meglio ripiegare su un dominio nazionale.

In ogni caso, se siete interessati ad espandere la vostra attività nel mercato asiatico significa che già avete le idee molto chiare: qui si tratta non di aprire un sito .it dedicato ad una passione personale, ma qualcosa di molto più grande (anche a livello economico); per cui i motivi per registrare un dominio del genere, al di là di quelli già elencati, sono propri di ogni azienda: per questo vi lasciamo alla pagina in cui potrete registrare il dominio .asia più adatto alle vostre esigenze.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment