Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

digital-web-background1

Un problema chiamato Nome di Dominio

Vuoi creare un sito web per il tuo business ma non sai come battezzarlo? Ecco qualche consiglio guida indispensabile per fare la scelta giusta e fare della tua attività un vero business sul web.

Quando hai in mente un progetto web e vuoi realizzarlo, la prima cosa da scegliere è il nome di dominio (ad esempio www.cristianotrofei. it), quella parte di indirizzo web compresa tra il www e l’estensione. E’ ormai opinione diffusa che il nome di dominio sia necessario per la notorietà della propria attività o della propria marca. Serve anche per altri scopi, ma uno tra i suoi primi fini è quello di rendere la vita più semplice a chi ti cerca su Internet. Senza il nome di dominio dovremmo infatti memorizzare l’indirizzo IP per visitare il sito web, quindi invece di digitare su Google qualcosa tipo “cristiano trofei” ci ritroveremmo a scrivere un numero infinito come “13.567.112.324”.
Devi scegliere un nome che identifichi la tua attività, ma al tempo stesso deve essere:
– Facile da ricordare e contestualizzabile: cerca un nome facile da memorizzare e che insieme possa rappresentare quello che fai. Il nome di dominio è la tua insegna, deve colpire e rimanere stampata nella memoria del tuo potenziale cliente, quindi deve essere associabile a quello che fai in modo comprensibile e immediato. Occhio però a non renderlo troppo lungo. Preferisci piuttosto nomi semplici da scrivere senza caratteri strani e trattini. Se ci pensi, al giorno d’oggi molti visiteranno il tuo sito attraverso il cellulare, quindi immagina quanto sia complicato scrivere un nome difficile con trattini sui piccoli tasti di uno smartphone.
– Unico: unico come ciascuno dei siti presenti sul web. Sembra banale ma non lo è, soprattutto se hai un’attività che ha già un nome. Sarebbe vantaggioso avere un nome del sito uguale a quello dell’attività, sarebbe facile e veloce da trovare per i tuoi clienti o anche da immaginare per chi ti sta cercando. Peccato che di pizzerie chiamate “La Margherita” così come di hotel “Roma” ce ne siano in ogni angolo. Non è quindi una scelta semplice, anzi occorre lavorarci senza avere fretta.
– Facile da pronunciare: fai in modo che sia facile da comunicare a voce, anche al telefono. Rifletti, se incontri alcune persone e vuoi raccontargli del tuo nuovo sito, tutti ti chiederanno “Cosa devo scrivere? www…”. Ecco, immagina la scena: sei davanti al tuo amico e non riesci nemmeno a pronunciare il nome del sito. Una parola o due sono sufficienti, evita però termini strani, acronimi complicati, termini troppo tecnici e parole troncate.

Il nome di dominio perfetto? Riflette semplicità e buon gusto. Il miglior nome è sempre semplice, gradevole da pronunciare, originale e inerente a quello che fai. Così sarà anche facile da ricordare e questa è una cosa fondamentale per rimanere impressi nella mente del cliente.
Ed ora tocca a te: apri un documento di testo e inizia a scrivere qualche potenziale nome e guarda se comunicano il tuo messaggio adeguatamente. Evidenzia i 5 migliori e verifica la disponibilità su https://hosting99.it/registra-dominio.php.

condividi!

AUTHOR - Redazione Hosting

No Comment

1

Post A Comment