Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-08-ott-2015-1221.jpg

Come oscurare i dati personali relativi al nostro o ai nostri siti

Se avete mai provato a registrare un vostro sito, avete notato che, proprio come quando andate ad acquistare una macchina o una casa, vengono chiesti i vostri dati personali. Per avere le proprietà completa del sito, infatti, chi si occupa delle registrazioni deve necessariamente avere i nostri dati, dati che possono avere due destini: essere accessibili a chiunque li cerchi oppure essere inaccessibili.

Il fatto di poter rintracciare i dati del proprietario del dominio è basato sul Whois, in italiano “chi è”, e ci sono dei tool che permettono di scoprire, in pochi passaggi, tutte le informazioni sul proprietario di un sito. Non ci credete? Provate ad utilizzare questo tool e a scrivere il none di un sito qualsiasi che conoscete, vostro o altrui: per la serie “viva la privacy”, la maggior parte delle volte noterete che il nome di chi ha registrato quel dominio è visibile a tutti.

Fortunatamente, per chi non vuole che i suoi dati siano visibili da tutti, soprattutto dai concorrenti, esiste la possibilità di avere un Whois privato, ovvero di nasconderlo. Questo servizio non è disponibile per tutti i domini, quindi per alcuni, come il dominio .eu, semplicemente i dati non possono essere nascosti, e se siamo interessati a questo servizio dobbiamo necessariamente scegliere un'altra estensione per il sito.

Per altri domini, come uno dei più diffusi in Italia che è .it, si può attivare il Whois privato con una limitazione: non si possono nascondere nome e cognome, che rimarranno sempre e comunque visibili, mentre tutte le altre informazioni saranno nascoste.

Ma come si fa ad attivare il servizio di Whois privato? In realtà è molto semplice, perché non esiste alcuna impostazione manuale e questa scelta deve essere pertanto effettuata servizio di registrazione, ovviamente su richiesta nel cliente.

Nello specifico, potete rivolgervi al servizio di assistenza Hosting99 e i dati possono essere nascosti sia in fase di registrazione stessa del sito che nel momento in cui preferiamo, semplicemente richiedendolo al fornitore del dominio. L'attivazione della funzione è molto rapida, in quanto sarà sufficiente attendere dalle 12 alle 24 ore per avere i nostri dati completamente oscurati.

Ovviamente, è sempre bene considerare che cosa andiamo a fare prima di intraprendere una procedura di questo tipo, perché bisogna pensare che il nascondersi dietro ad un paravento non sempre paga: lo fa se, ad esempio, non vogliamo che il sito sia in qualche modo riconducibile a noi, ma se si tratta di un sito aziendale, o che in qualche modo ci riguarda, può essere un'opportunità che per consentire di rintracciarci a chi magari può averne interesse, anche lavorativo: insomma, pensiamo bene se sia il caso di farlo o meno.

In ogni caso ciò che è importante sapere è che nascondere i nostri dati al pubblico è possibile.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment