Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-23-dic-2015-2208.jpg

Nasce PagoPa, l’app che ci farà pagare le tasse con lo smartphone

Era solo questione di tempo prima che arrivasse anche un servizio del genere: arriva infatti sui nostri spartphone, o meglio arriverà in futuro, l’app PagoPa, app tutta italiana che consentirà di pagare online una delle poche cose che ancora non potevamo pagare ma per cui bisognava ancora recarsi fisicamente in negozio: le tasse, ovvero tutti quei pagamenti che hanno come beneficiari i vari enti della pubblica amministrazione.

Se fino ad oggi era infatti già possibile pagare le bollette, che sono pagamenti dovuti ad aziende private come quelle che forniscono i servizi di energia elettrica, adesso sarà possibile pagare anche alcune tasse come il bollo dell’auto, multe, ticket sanitari, in totale sicurezza e soprattutto in totale libertà dal doversi recare fisicamente in un luogo.

Le transazioni avverranno con la massima sicurezza possibile, mentre i metodi di pagamento saranno molteplici e andranno dalla possibilità di pagare con una banca, quindi prelevando soldi dal nostro conto corrente, alle normali carte di credito per arrivare ai sistemi di pagamento elettronico più comuni come PayPal o simili.

L’obiettivo, come già per altre innovazioni della Pubblica Amministrazione, è sia quello di sfoltire il traffico fisico che va ad effettuare i pagamenti, sia tutto il cartaceo, e infatti l’applicazione è stata creata nell’ambito dell’Agenda Digitale, ovvero di quelle misure che hanno lo scopo di digitalizzare la Pubblica Amministrazione; inoltre si cerca di diminuire il lavoro e di conseguenza i numero di dipendenti a carico del servizio pubblico, e questo significa un risparmio generale sia per i cittadini che per lo stato stesso.

Ovviamente come spesso succede non è tutto oro quello che luccica, perché su questa applicazione ci sono ancora alcune ombre, come ad esempio il fatto che questa verrà supportata da iOS ed Android ma non da Windows Phone (e ciò potrebbe tagliare fuori una nutrita fetta di utenti).

Per il resto, invece, l’app dopo il pagamento si occuperà di inviarci le ricevute dello stesso in forma elettronica, affinché non ci siano problemi relativamente all’effettiva effettuazione del pagamento.

Un’app come questa dimostra ancora una volta che internet sta diventando sempre più importante nella vita di tutti i giorni, e questo significa che saremo, in un modo o nell’altro, sempre più legati a questo tipo di servizi; e se questo l’ha capito lo Stato, che notoriamente non è proprio un fulmine nell’accogliere le notivtà, perché non capirlo anche a livello personale e aziendale?

Un metodo di pagamento del genere, simile a questo, non aiuta solo i cittadini nei confronti della Pubblica Amministrazione, ma anche nei confronti delle aziende, specialmente quelle che vendono servizi online, i cui pagamenti devono essere quanto più possibile semplici da effettuare. Il non esserlo potrebbe provocare addirittura la perdita dello stesso cliente.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment