Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

image

Rete internet 5G: a che punto siamo e quando arriverà?

La rete di connessione mobile 4G, per avere una velocità superiore quando navighiamo da mobile, è ormai molto diffusa. Ma se ci stiamo ancora abituando alle reti più veloci, nell’ambiente tecnologico si sta pensando già in modo molto approfondito alle reti 5G, le reti di quinta generazione che saranno molto più veloci di quelle attuali.

Per prima cosa, una piccola premessa che le riguarda: le reti 4G sono già abbastanza veloci per l’utente comune, tanto che non c’è bisogno di una rete ancora più veloce per navigare, o quantomeno non ne sentiamo la necessità. In realtà le reti 5G non sono destinate, almeno direttamente, all’utilizzo da cellulare, bensì all’utilizzo per l’Internet delle Cose, con particolare riferimento alle automobili. Per le automobili che si guidano da sole è essenziale la comunicazione con altre automobili, perché la guida possa essere veloce; sapere che l’auto deve frenare perché sta arrivando un altra auto non può lasciare spazio ad un tempo di latenza, per conseguenze che non sono difficili da immaginare. È questo il motivo per cui le reti 5G sono così importanti.

Al momento, l’Unione Europea ha richiesto che le frequenze per l’utilizzo di queste reti siano libere entro il 2020, il che significa che alcuni tipi di onde oggi utilizzate da altre cose dovranno essere liberate. Oggi, almeno in Italia, le frequenze che serviranno per il 5G sono utilizzate per due cose: il Digitale Terrestre della televisione e le comunicazioni militari.

Per la seconda non ci sono problemi perché già da tempo sono state abbandonate, mentre per la prima i produttori televisivi stanno spingendo per il 2022 (quando ci sarà un secondo Switch-Off come quello del 2012, perché le reti digitali non potranno più essere utilizzate); motivo per cui non avremo, probabilmente, il 5G in Italia prima del 2023-2024.

Dall’altro lato, quello che non riguarda le frequenze, troviamo invece altri tipi di problemi: il maggiore è che gli ostacoli che fermano le reti 5G sono troppi, e comprendono la pioggia e le foglie degli alberi; bisogna studiare un sistema per renderle più forti e che possono raggiungere qualsiasi luogo; le società che se ne occupano dicono che le tecnologie adatte saranno pronte per il 2018, dopodiché si concentreranno sui prodotti commerciali.

Insomma, c’è ancora tempo prima di poter vedere le reti 5G sui nostri telefoni, ma il mondo tecnologico è in grande fermento per questa nuova tecnologia che potrebbe cambiare le nostre vite in modo definitivo: certo, abbiamo ancora circa 8 anni da aspettare, ma le novità saranno probabilmente alcune tra le più grandi che abbiamo avuto modo di vedere nella storia della tecnologia.

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment