Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-01lug2015-2117.jpg

Vendita di farmaci online: le farmacie che intendono farlo dovranno dotarsi di un sito

La vendita di prodotti illegali, sappiamo benissimo, passa molto prima dalla rete rispetto a quando viene in qualche modo regolarizzata da leggi opportune. Il problema è che se le sostanze in vendita illegalmente possono essere pericolose per la salute, come le medicine, le cose diventano molto, molto rischiose perché io non so più se sto comprando un’aspirina legale o illegale, che potrebbe farmi male o, nella migliore delle ipotesi, non funzionare affatto.

Per questo l’UE ha regolamentaro la situazione proponendo un modo perché gli utenti possano riconoscere le farmacie legalmente riconosciute, che fanno capo ad una sede fisica che è una farmacia che si trova in un certo posto, con tanto di indirizzo e nome del farmacista, da quelle completamente illegali.

Le farmacie che intendono vendere farmaci online dovranno per prima cosa fare richiesta di un opportuno certificato da poter esporre sul proprio sito così da rendere riconoscibile la sua legalità, per seconda cosa dovranno dotarsi di un proprio sito. Se, quindi, avete una farmacia e non avete ancora un sito internet, potete consultare il sito Hosting99 e scoprire se il dominio che avete intenzione di acquistare sia al momento ancora libero e, in caso, registrarlo,

Una volta che avrete in mano il vostro sito, anche senza nemmeno averlo sviluppato, dovrete comunicare il suo dominio al Ministero della Salute che, affiancato ai dati della vostra farmacia reale, lo inserirà in una lista pubblicamente consultabile che gli utenti potranno leggere per vedere se effettivamente la vostra farmacia sia legale o meno. Perché è vero che vengono rilasciati i certificati, ma sui siti illegali cominceranno ovviamente ad apparirne di falsi, e l’unico discriminante per poter distinguere il falso dal vero è quello della lista del Ministero.

La nuova legge è entrata in vigore dal 1 Luglio, ma sono sicuro che non saranno tantissimi i farmacisti che inizieranno subito con le vendite online, anche perché è necessario mettere su un apposito sistema che renda comodo, anche per chi ci lavora, organizzare le spedizioni.

Ciò che invece andrebbe fatto il prima possibile, sia perché i tempi dello stato sono quelli biblici nell’approvare la richiesta per essere inseriti nella lista, sia per non ritrovarci con domini stranissimi (se vi chiamate Rossi, sarà molto probabile che FarmaciaRossi.it sia già preso e vi ritroviate con un sito del tipo FarmaciaRossiReggioEmilia.it) è proprio il passaggio di registrare il vostro dominio, anche se poi vi prenderete tempo per lo sviluppo. Ciò che conta è il terreno, e se ve lo soffiano da sotto il naso non potrete averlo più, in futuro. Per cui, meglio sbrigarsi il prima possibile.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

1

Post A Comment