Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

image

Come cambierà Google+ e quali sono le nuove prospettive?

Il social network creato da Google, Google+, è stato creato circa sei anni fa con lo scopo di sfidare altri social ben più conosciuti e frequentati, come Facebook e Twitter. Non ha però mai ottenuto il successo che si aspettava, soprattutto perché gli utenti erano già troppo legati agli altri social, e per molti ha addirittura rischiato di scomparire, tanto che adesso non è facilissimo da trovare tra i tanti servizi proposti da Google.

Questo, però, non significa che abbia chiuso, anzi: solo qualche giorno fa, Google+ è stato aggiornato, e la differenza principale con il passato è una nuova veste grafica, con alcune funzionalità utili per i prossimi mesi, anche se certo non cambieranno il modo di utilizzare il social.

Tra le novità introdotte, che interesseranno sia l’applicazione mobile che la versione web del social, troviamo le seguenti:

  • I commenti sono stati ridimensionati, e Google riconoscerà quelli più inutili e darà spazio a quelli più costruttivi che saranno i soli a rimanere visualizzati (poi, eventualmente, si possono vedere anche gli altri tramite un’apposita opzione). Questo dovrebbe rendere le conversazioni più costruttive.
  • La visualizzazione dei post è stata modificata, mettendo al primo posto quelli che presentano gli argomenti più importanti per gli utenti; questa modifica è stata fatta per cercare di riunire gli utenti intorno agli elementi più interessanti per loro, e creare quindi un confronto.
  • Dall’applicazione mobile, si possono finalmente zoommare le fotografie, che dovrebbero quindi riprendere importanza tra i contenuti.

Queste migliorie certo non risolleveranno le sorti del social, ma dovrebbero in qualche modo aiutare, quantomeno, gli utenti ad interagire maggiormente tra loro e quindi ad utilizzare Google+ più frequentemente rispetto a quanto succeda adesso.

Non bisogna però mai dimenticare come l’utilizzo di questo social sia estremamente importante per chi ha un sito web: creare dei collegamenti tra il social e il sito web, infatti, ha effetti positivi sul posizionamento, e se abbiamo un account relativo al sito oppure agli autori del sito è molto importante collegarlo, ed è importante che gli autori pubblichino contenuti, e non solo condivisioni, su Google+.

Il fatto che il social, quindi, non sia ancora morto ma, anzi, sia al momento vivo e funzioni senza problemi cercando di risollevarsi altro non fa che ribadirne l’importanza nella gestione dei sito web: in altre parole, non bisogna assolutamente fare l’errore di abbandonarlo ma, anzi, bisogna cercare di integrarlo il più possibile e creare anche contenuti. Se questo non farà bene alla community, rispetto ad altri social, sicuramente sarà positivo per il posizionamento, che é un aspetto da non sottovalutare per chi ha un sito web.

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment