Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-10-gen-2016-2136.jpg

Orari migliori per pubblicare su Facebook: ecco quali sono

Chi ha un sito internet e pubblica spesso articoli, notizie o promozioni relative alla sua persona oppure alla propria azienda, sa benissimo che i social network sono un mezzo pubblicitario in assoluto tra i più interessanti in questo periodo. Sono frequentati praticamente da tutti, sono gratuiti (a parte le sponsorizzazioni a pagamento) e consentono di raggiungere molti utenti e molti clienti.

Naturalmente il social network in ambito pubblicitario deve essere un veicolo per portare le persone sul nostro sito, e non una cosa fine a sé stessa; motivo per cui, prima di iniziare una campagna sui social network dobbiamo avere un bel sito (altrimenti sarebbe come pubblicizzare un’azienda che non esiste); se non lo avete, o volete migliorare quello che avete potete contattare il servizio Hosting99 per migliorare la vostra situazione.

Al di là del sito, che si presuppone già abbiate, torniamo però ai social network. È chiaro come i post, specialmente su Facebook, siano davvero tanti per cui è importante saper “cogliere l’attimo” piuttosto che pubblicare ad orari a casaccio quando magari le persone poi non leggono.

Noi vi indichiamo una serie di orari che, secondo una ricerca, sarebbero i migliori per pubblicare post sui social network. Chiaramente non sono verità assolute, perché molto dipende da qual è il nostro pubblico (se ci rivolgiamo agli adolescenti gli orari non saranno gli stessi degli ultracinquantenni, ovviamente). In ogni caso vale la pena di prenderli in considerazione:

Facebook

  • Sabato e Domenica dalle 12 alle 13
  • Mercoledì tra le 16 e le 17
  • Giovedì e Venerdì tra le 13 e le 16

Twitter

  • Dal lunedì al venerdì tra le 12 e le 15
  • Mercoledì dalle 17 alle 18

LinkedIn

  • Martedì, mercoledì e giovedì dalle 7.30 alle 8.30, alle 12, dalle 17 alle 18
  • Martedì dalle 10 alle 11

Come possiamo vedere, gli orari sono molto variegati e apparentemente sono sconclusionati, non sembrano avere una logica. Eppure si basano su una serie di ricerche che studiano quando le persone postano di più sui social, il che significa che sono più presenti in quelle ore rispetto che alle altre della giornata.

Se, ovviamente, in quegli orari siamo al lavoro e non possiamo stare a postare sui social network, possiamo fare in modo che siano i social stessi a postare per noi: Facebook da a tutti la possibilità, gratuitamente, di programmare i post e questo significa che è possibile scegliere l’orario in cui verranno pubblicati.

Per quanto riguarda gli altri social come Twitter o Linkedin, questa possibilità non ci viene data e l’unico modo per averla è quella di utilizzare servizi esterni, come Buffer che ci da la possibilità di programmarne fino a 10 gratuitamente, e anche di più e per tempi più lunghi a pagamento.

Sembra una stupidaggine, ma scrivere un post al giorno, o anche due o tre, è un ottimo modo per far sapere che ci siamo e rimanere impressi nella mente delle persone con una tecnica simile a quella del Remarketing: quando qualcuno cercherà un servizio come il nostro, sicuramente si ricorderà di noi, anche, semplicemente, scorrendo la propria bacheca di Facebook.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment