Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

Photo-20160228101808586.jpg

Pubblicità su Facebook: come creare un annuncio efficace

Uno dei metodi pubblicitari più utilizzati in questo periodo, da parte delle aziende che vogliono promuovere il loro prodotto, è quello di utilizzare la pubblicità di Facebook.

La pubblicità su Facebook è comoda, è veloce, è economica e soprattutto, grazie alla grande mole di contenuti personali che gli utenti condividono, è mirata: se vendiamo accessori per auto possiamo mirare ai soli interessati agli accessori per auto, se vendiamo libri solo ai lettori, se siamo cuochi sono agli amanti della cucina e così via.

Ma come si fa una pubblicità su Facebook? Come tutte le cose, ci sono delle regole da seguire, e queste regole vanno sapute sfruttare perché altrimenti rischiamo di investire per creare un annuncio inutile, su cui le persone non cliccano. In questo articolo vi diamo quindi una serie di consigli utili per la creazione di un annuncio pubblicitario su Facebook.

  • Per prima cosa, dobbiamo sfruttare il vantaggio del fatto che la pubblicità è mirata. Visto che possiamo parlare solo ai giovani, o solo agli amanti della cucina, o solo agli appassionati di motociclismo, dobbiamo scrivere cose precise, mai vaghe: scrivere “I migliori piatti del web” non ha senso, per un sito di ricette rivolto agli appassionati, scrivere “Sai qual è il principio su cui si basa la mantecatura?” si. Perché le persone, di base, si intendono di quella cosa.
  • Bisogna essere precisi su ciò che l’utente troverà dall’altra parte, cliccato sull’annuncio: non farlo significa che una volta cliccato l’utente si troverà davanti una cosa completamente diversa da quello che stava cercando, e chiuderà la pagina subito. Se, riprendendo l’esempio del genere, io dall’altra parte trovo la pubblicità di un ristorante, chiudo e anche un po’ alterato. Se trovo un articolo che mi spiega la mantecatura, magari bene, e alla fine un “Leggi anche…” sarò spinto a continuare a visitare meglio il sito.
  • Se vendiamo un prodotto, è bene far leva sulla scarsità (per approfondire ne abbiamo parlato qui). Scrivere cose come “Ultimi 10 pezzi”, o “Gratis per i primi 10 clienti” fa assumere più valore alla proposta in questione, e gli utenti saranno più interessati a cliccare.
  • Visto che lo spazio è poco, sono molto importanti le parole che suscitano una risposta emotiva. Perché molte pubblicità online scrivono “Cambia la tua vita”, “Vinci”, “Fai subito”, piuttosto che “Basta”, o “Risolvi i tuoi problemi”? Perché, naturalmente, queste sono parole che mi inducono a cliccare. Poi chiaramente “Cambia la tua vita” ha ben poco senso, perché ormai lo sanno tutti che una formula magica non esiste, ma per cose minori e più mirate possono fare (decisamente) il loro lavoro in modo più che efficiente. E ripagare l’investimento fatto.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment