Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-22-dic-2015-2254.jpg

Content Marketing: i consigli per il 2016

Alla fine di ogni anno, arriva il momento in tutti i sensi, sia familiare che personale che professionale, di tirare le somme di quando avvenuto nell’anno appena trascorso. Non solo: è il momento di iniziare a guardare anche all’anno successivo, e con esso a tutto ciò che sta per arrivare.

In questo articolo ci occupiamo in particolare di Content Marketing, ovvero della pratica di generare visite, e di conseguenza clienti, creando contenuti di valore per il web. Il content marketing è una pratica molto importante su internet in questi anni, che pone le singole aziende come la soluzione ideale a un problema che gli utenti hanno e la cui risposta cercano su Google.

Probabilmente se siete un’azienda avrete sicuramente una serie di canali Facebook, Twitter, YouTube, e anche un blog. Ma come si sfruttano questi canali e, soprattutto, come andranno sfruttati nel 2016?

Ecco alcuni consigli per far fruttare al meglio le armi che abbiamo a disposizione.

Avere un blog

Molte persone pensano che avere un account Facebook o Twitter basti per attirare gli utenti e che non ci sia bisogno di una piattaforma su cui pubblicare i contenuti. In realtà non è così. Perché i social network sono strumenti utili, si, ma nell’immediato: i contenuti pubblicati ogni giorno sono troppi e una cosa che scriviamo lì con il tempo, e con tempo si parla di qualche giorno, perde di valore.

Un blog, al contrario, è molto più valido perché permette di reperire i contenuti anche ad anni di distanza da quando li abbiamo creati. Ci sono persone che possono contattarci per risolvere il loro problema oggi anche con un articolo scritto nel 2013! Insomma, se avete intenzione di creare un blog, pensateci seriamente all’inizio di questo nuovo anno.

I vlog (o video blog)

Non bisogna diventare tutt Favij (per fortuna) ma fare ogni tanto un video dove ci mostriamo in prima persona e parliamo di un problema, di un nuovo prodotto, di qualcosa di innovativo è una di quelle cose che agli occhi degli utenti sono importanti.

Non c’è bisogno di pubblicare ogni giorno, ma pubblicare anche due, tre video al mese crea valore per la nostra azienda, consente di ravvivare un canale YouTube che molti hanno ma che spesso rimane fermo e consente di spiegare qualcosa anche a chi ascolta passivamente piuttosto che leggere attivamente.

Creare video sarà quindi molto importante nel 2016, perché è un trend in crescita continua.

Il contenuto generato dagli utenti

Ultimo consiglio che vi diamo è quello di non sottovalutare il contenuto generato dagli utenti. Provate ad entrare in una qualsiasi pagina di Amazon: noterete che le recensioni che ci sono sono molto più approfondite, spesso, di quelle che si trovano sui blog, perché ad alcuni utenti (in forma completamente gratuita) piace aiutare gli altri nella scelta dei prodotti.

I commenti e le recensioni utente sono indicizzate dal motore di ricerca, per cui spingendo gli utenti a scrivere recensioni, nel bene e nel male, magari proponendo un piccolo sconto, permette di avere tanti contenuti in forma completamente gratuita, che contengono keyword a cui non avremmo mai pensato e che aiutano effettivamente gli altri utenti spingendoli a comprare: non sottovalutiamo la forza degli utenti e ciò che ci possono dare.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment