Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

image

Cos’è il Brand Ambassador e perché è importante per far conoscere il vostro brand

Il web marketing si è molto evoluto in questi anni, anche a causa dell’evoluzione della rete. La presenza digitale dell’azienda e del brand è un aspetto fondamentale per rimanere in contatto con i clienti, e nella continua evoluzione del web ci sono delle meccaniche che possono essere vincenti più di altre, classiche, nella promozione.

Una delle figure che sta ottenendo molto successo in questi anni è il “brand ambassador”, una persona subito riconoscibile che ha il ruolo di quello che, qualche anno fa, era un altro importante mezzo di marketing come il passaparola.

Il brand ambassador, letteralmente l'”ambasciatore del brand”, è quella figura che unisce la potenza del passaparola con il web marketing, che di per sé è sempre percepito come più freddo rispetto ad una persona.

Si può scegliere direttamente nell’azienda, a volte è l’unico che se ne occupa (per le aziende autonome, ad esempio, pensiamo ad uno scrittore che essenzialmente è una persona sola); può essere una figura che si occupa di quello oppure può essere in qualche modo un influencer, un personaggio famoso, che presenti agli altri il nostro brand (il classico “testimonial” delle pubblicità, che hanno fatto un po’ tutti i personaggi famosi).

La tendenza, soprattutto per un buon raccorto tra costi e benefici, è quella di far fare il brand ambassador ad un dipendente dell’azienda, un esperto di marketing che si esponga in prima persona e che crei relazioni di fiducia con i clienti. Perché parlare con “qualcuno dell’azienda”, che non si sa chi sia, o parlare con “Marco di Tizio.it” è diverso, in particolare quando lui si occupa delle relazioni sociali e magari risponde ad un utente che ha un problema ricordandosi chi era, chiedendogli se aveva risolto il problema precedente e così via.

In pratica, si associa il volto a un nome, e questo volto può comparire sui social network, può aprire un canale su youtube dove fa vedere delle curiosità (un’azienda di qualsiasi prodotto può creare video curiosi sul prodotto di cui si occupa), può commentare anche cose che non c’entrano nulla con il brand (sempre rimanendo politically correct): una figura, insomma, che si associ bene al brand e che lo faccia conoscere anche attraverso vie che non sono quelle tradizionali del web marketing.

Per un’azienda, specie in un periodo come questo dove sul web c’è moltissima concorrenza, è una figura fondamentale per instaurare le relazioni con i clienti; la maggior parte delle aziende grandi ormai ce l’hanno, ma anche per quelle più piccole l’impegno non è mai troppo alto, ed è possibile con costi relativamente limitati far conoscere il proprio prodotto anche a persone che non lo conoscevano, sfruttando la potenza del passaparola.

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment