Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-26ago2015-1433.jpg

Il SEO non è un investimento one-shot, ma qualcosa che dura nel tempo: ecco perché

Oggi parliamo un po’ di SEO, ovvero di Search Engine Optimization. Non sto a spiegare in modo approfondito che cosa sia, ma praticamente è un’insieme di metodi che consentono di rendere un sito amichevole verso i motori di ricerca e di farlo trovare in posizioni più alte rispetto a quelle dei siti concorrenti. Più alta è la posizione, più sono le visite, più vantaggio ne avremo.

Ora, il SEO Specialist è diventata una vera e propria professione nel tempo: infatti, ci sono delle figure che semplicemente scrivono i testi ex novo oppure modificano i testi così da renderli amichevoli verso i motori di ricerca, e fare in modo che vengano trovati più facilmente.

La cosa particolare è che il SEO, visto da un punto di vista un po’ “alternativo”, è in pratica il cercare di capire che cosa vuole una macchina, che è il motore di ricerca. Google, infatti, che è il principale e il più utilizzato, quando inseriamo una parola analizza tutti i siti che la contengono e poi tramite un algoritmo crea una classifica andando a stabilire quella che, secondo lui, è la preferenza degli utenti. Il lavoro di chi si occupa di SEO è quello di cercare di capire questo algoritmo, che per ovvi motivi non viene mai rivelato.

Ma questo algoritmo non è statico, e cambia nel tempo: insomma, Google continuamente lo aggiorna, e un testo che era SEO magari due anni fa, ad oggi non lo è più perché l’algoritmo è cambiato.

Anni fa, quando l’algoritmo era semplice e si basava semplicemente sul trovare il sito che aveva scritto più volte il termine di ricerca nel testo, un testo ottimizzato benissimo sarebbe stato, ad esempio: “Riparazione caldaie. La nostra azienda si occupa di riparazione caldaie, perché la riparazione caldaie è una delle attività più importanti in casa, e perché la tua caldaia funzioni la riparazione caldaie è un’attività da non sottovalutare”. Chi cercava “Riparazione caldaie” avrebbe sicuramente trovato un sito del genere che, ad oggi, sarebbe invece affossato.

Questo per dire che se abbiamo intenzione di far trovare il nostro sito su Google, quindi pensare a questa forma di pubblicità, possiamo sì contattare un “SEO Specialist”, ricordando peró sempre che ogni anno, più o meno, dovremo contattarlo di nuovo per dare una rinfrescata ai testi; perché già, non conoscendo l’algoritmo, è difficile che un sito sia ottimizzato al 100%, più il problema del cambiamento fa sì che chi si mette in testa di iniziare una campagna in questo senso deve preventivare dei costi non solo adesso, ma anche in futuro: una cosa da tenere bene in considerazione.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment