Archivi

Ultimi Commenti

Categorie

Blog

wpid-Photo-13lug2015-1620.jpg

Sei una donna e hai un nome conosciuto? Proteggilo acquistando i domini .adult e .porn

La figura della donna, rispetto a diversi anni fa, è molto importante oggi in qualsiasi scena. Lavori che eranoconsiderati prettamente maschili, come il politico, il medico oppure lo chef, ma anche il presentatore televisivo, oggi sono svolti anche in maniera ottimale da donne, intorno alle quali spesso si crea un’immagine che deve essere mantenuta.

Uno dei modi più semplici è quella di aprire un sito internet a nostro nome, che consenta di farci conoscere a chi magari vuole saperne di più su di noi, ma che può essere utilizzato anche come portfolio, indicando le nostre collaborazioni, i nostri lavori, eventualmente inserendo video su noi stessi, i modi per contattarci e così via. Oltre che una questione d’immagine è anche un’opportunità concreta di trovare lavoro in futuro.

Ma non è di sito “normale” che parliamo in questo articolo, ma della cosiddetta brand protection: la protezione del nostro “marchio”, in senso letterale, perché si utilizza generalmente per proteggere dai falsi il marchio di un’azienda. Ma alla luce di quanto è successo anche a personaggi famosi come Ilary Blasi, Belen Rodriguez o Giusy Ferreri, è importante “spostare” la brand protection anche nell’ambito dell’immagine di una persona, in particolare di una donna.

Perché rovinare l’immagine è facile. Infatti, il settore dell’intrattenimento per adulti è un settore molto, molto ampio e si stima che un internauta su tre, anche in questo momento, si trova su un sito di materiale per adulti. E spesso su questi siti si cercano proprio i nomi delle celebrità, e qualcuno potrebbe appunto sfruttare la vostra immagine acquistando, a fianco del vostro sito www.mariarossi.it, domini come www.mariarossi.porn o www.mariarossi.adult (ogni riferimento a donne che si chiamano Maria Rossi è puramente casuale).

Sfruttare, insomma, il vostro nome per scopi ben poco nobili. Perché i “pervertiti” (vogliamo chiamarli così?) che, anche se voi foste il premio Nobel per la pace (quindi non una figura che si distingue per il suo corpo), vanno su Google e cercano “Maria rossi nuda” ci sono, e sono anche tanti. E se cercando su Google “Maria Rossi” venisse restituito come primo risultato www.mariarossi.it, mentre cercando “Maria Rossi Nuda” venisse restituito www.mariarossi.porn, ecco, non è bello. Che poi se venisse aperto un sito per adulti “generico” le cose finirebbero lì, ma se qualcuno con un po’ di impegno avesse trovato un’attrice dell’ambiente che vi somiglia e mettesse i suoi video spacciandoli per vostri… L’immagine rischia di essere irrimediabilmente compromessa. Vaglielo poi a spiegare alle persone che quella non sei tu.

Per proteggere il brand, che cosa si può fare? Semplice, acquistare fin dall’esordio della propria carriera i domini .porn e .adult associati al proprio nome. È l’unica soluzione, per avere domini completamente vuoti con solo una pagina che reindirizza a www.mariarossi.it, sempre e comunque. Ma in questo modo potremo essere sicuri di proteggere la nostra immagine.

Noterete che i prezzi di un dominio .porn e .adult sono molto superiori ai .it o .com, ma si tratta di una spesa a nostro avviso necessaria: meno di cento euro all’anno possono evitare un danno d’immagine che farebbe perdere cifre molto, ma molto maggiori, e soprattutto un’altro aspetto non monetario ma fondamentale: la credibilità.

Per controllare se i domini associati al vostro nome siano ancora liberi ed eventualmente acquistarli potete fare riferimento a questa pagina di Hosting99.

 

condividi!

AUTHOR - Redazione

No Comment

0

Post A Comment